Beauty brand al servizio del sociale

Autore: Lucia Preziosi

Tante le iniziative charity lanciate dal settore cosmesi. Alcune con un’anima “fashionbeauty”: abiti e prodotti di bellezza si uniscono alla scienza per raccogliere fondi a favore della ricerca. Altre legate alle associazioni umanitarie, con progetti che vanno dall’adozione a distanza alla fornitura di acqua potabile.


Charity

Elizabeth Arden e Red Dress Italia dicono no alle malattie cardiovascolari. Ogni anno, per queste patologie, muoiono nel mondo 17.5 milioni di persone, di cui 8.6 milioni sono donne (131 mila italiane).

Alcuni mesi fa il colore rosso ha illuminato le passerelle di AltaRoma con Tribute to Red Dress, una sfilata ideata per sostenere la Fondazione Italiana per il Cuore nel raccogliere fondi per la ricerca. Oggi i pezzi esclusivi disegnati dai finalisti del concorso 2009 “who is on next?” per la sfilata possono essere acquistati: basta collegarsi all’indirizzo www.fondazionecuore.it/rdi/ e partecipare alla maratona di beneficenza.

Estée Lauder Companies e Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori tornano in prima linea nella lotta contro il tumore al seno. Ideata nel 1989 negli Stati Uniti da Evelyn Lauder e promossa in 90 paesi nel mondo, la Campagna Nastro Rosa ha come obiettivo quello di sensibilizzare le donne sull’importanza vitale della prevenzione, sui corretti stili di vita da adottare e sui controlli diagnostici da effettuare. Tra le tante iniziative, segnaliamo la possibilità di effettuare ad ottobre, presso gli oltre 390 ambulatori LILT, visite senologiche e controlli clinici strumentali (www. nastrorosa.it o www.lilt.it).

CharityPer quanto riguarda la raccolta fondi, Estée Lauder Companies devolverà il 10% delle vendite di ottobre di alcuni prodotti di bellezza: siero Riparatore Cutaneo Advanced Night Repair di Estée Lauder, crema Superdefense Spf 25 di Clinique, super idratante anti età, Max LS Face Cream di Lab Series, crema antietà per uomini.

E Aveda ripropone la celebre Hand Relief Nastro Rosa, il trattamento specifico per le mani a base di emollienti vegetali, in una edizione speciale da 150ml che consente di avere il 20% di prodotto in più rispetto alla confezione standard. Ad ottobre, per ogni pezzo venduto Aveda si impegna a donare 1 euro alla LILT con lo scopo di finanziare la ricerca. Anche Euroitalia sostiene la ricerca contro i tumori al seno. Versace Bright Crystal - una fragranza di grande sensualità, trasparenza e luminosità - sarà disponibile in un lussuoso cofanetto rosa creato per questo autunno in edizione limitata. Il 3% dei proventi delle vendite sarà donato alla Breast Health International Association.

Il set è disponibile nei maggiori Department Stores degli USA, e in UK in esclusiva presso House of Fraser. Per il secondo anno consecutivo, Pupa ha scelto di sostenere il Centro di maternità di Emergency a Anabah (Afghanistan), garantendo alle donne della Valle del Panshir e ai loro piccoli il diritto all’assistenza sanitaria.

CharityPer problemi legati alla gravidanza, infatti, in questo paese la mortalità materna è sessanta volte più alta di quella registrata nei Paesi sviluppati, mentre il tasso di mortalità infantile è di 165 bambini ogni mille. Grazie al sostegno a questo progetto, iniziato a settembre 2009, Pupa ha garantito la copertura di tutti i costi relativi al personale, sia medico che para medico, del Centro di maternità che offre servizi di ostetricia, ginecologia, neonatologia e assistenza prenatale.

Replay ha deciso di sostenere il diritto all’acqua potabile e annuncia la collaborazione con il programma benefico Children’s Safe Drinking Water che fornisce acqua pulita laddove ce n’è più bisogno. Se nei paesi occidentali l’acqua è un diritto di tutti, così non è nei paesi in via di sviluppo. In Tanzania, ad esempio, ogni giorno più di 4.000 bambini si ammalano di malattie mortali per la mancanza di acqua potabile.

Grazie all’acquisto di Replay your Fragrance!, verranno garantiti a un bambino in Tanzania dieci litri di acqua potabile: il fabbisogno di un’intera settimana. Creato da Procter&Gamble all’interno dell’iniziativa Live, Learn, and Thrive™, il programma CSDW ad oggi ha già donato 1,6 miliardi di litri d’acqua potabile ai paesi in via di sviluppo, e intende raggiungere l’ambizioso obiettivo dei 4 miliardi di litri entro il 2012.

CharityUn sapone per aiutare a combattere la cecità. È questo, ancora una volta, l’obiettivo de L’Occitane, azienda che sin dalla sua fondazione si è sempre impegnata ad aiutare i non vedenti. Con l’operazione United to Save Sight - Uniti per salvare la vista - l’azienda raccoglie fondi a favore di Orbis, organizzazione non governativa internazionale impegnata a combattere nei paesi in via di sviluppo il problema della cecità prevenibile.

Il prodotto charity 2010 è un sapone ad alta concentrazione di burro di karité: alla causa verrà devoluto il 100% dei proventi ottenuti dalla vendita. Grazie al supporto di L’Occitane Foundation, Orbis ha aperto due ambulatori oculistici e un centro di oftalmologia in tre zone rurali del Bangladesh.

Dopo il Progetto Vanilla planifolia del Madagascar, Chanel continua la sua avventura in favore della salvaguardia ambientale con Progetto Ladakh. Il punto di partenza? L’essence Cellulaire Détoxifiante Sublimage, nuovo trattamento anti-età, che utilizza le proprietà del Fiore d’Oro dell’Himalaya. E proprio l’Himalaya, in particolare la regione del Ladakh, è al centro del nuovo progetto Chanel che, in collaborazione con una Ong locale (LSTM - Ladakh Society for Traditional Medicines), ha attivato un programma per la protezione delle risorse naturali e il perpetuarsi dei saperi.

Prima tappa del Progetto Ladakh, proteggere la biodiversità, attraverso la salvaguardia di 150 piante medicinali classificate e raccolte in un erbario, e sensibilizzare le popolazioni locali sulla necessità di proteggere le loro risorse naturali. Inoltre, il progetto prevede un lavoro di formazione approfondito sulle donne, che cerca di favorire il loro ruolo nella società.

CharityIn natura, l’orchidea è minacciata. La deforestazione mette in serio pericolo il suo terreno di vita preferito: l’albero.

Per offrire alle orchidee selvatiche un’ecosistema ottimale per la fioritura, Guerlain ha deciso di prendere parte ad un ambizioso programma di Rainforestation, ovvero di riforestazione tropicale: creare nel cuore dello Yunnan, nella Cina sud-occidentale, una riserva naturale e sviluppare al suo interno spazi di giungla coltivati in grado di contribuire alla crescita dell’orchidea selvatica nel suo ambiente naturale.

Adozione a distanza, infine, con Revlon che dal 2003 devolve una somma dei regali di Natale a favore di Action Aid. Milioni infatti sono i bambini nel sud del mondo che vivono tra siccità, fame, sfruttamento, malattie e analfabetismo. Grazie ad Action Aid, è possibile adottare uno o più bambini a distanza, garantendo loro cibo, acqua potabile, assistenza sanitaria e istruzione.

Sei i bambini adottati da Revlon ad Heliopolis, in Brasile: Eduardo dos Reis, Welinghton Moreira da Silva, Izianna Dantas De Oliveira, Thaina Alves Rocha, Sarah Almeida Mai e Geovani Guilherme Da Silva Rocha.