P&G Prestige. Advocacy Beauty Tour Beyond education

Autore: Daniela Giambrone

Dedicato alle vendeuse, il training firmato P&G Prestige è un percorso alla scoperta dei valori fondamentali e della filosofia della divisione fragranze Procter & Gamble attraverso l’analisi dei marchi e dei nuovi lanci.


Un’occasione per fare team building sul punto vendita e fornire le corrette tecniche di comunicazione. Un momento formativo a tutto tondo all’insegna del claim “Beauty beyond imagination”.

“Le vendeuse sono il nostro punto di forza, perché sono loro che costruiscono il sogno”. Questa frase pronunciata in apertura dell’appuntamento Advocacy Beauty Tour sintetizza parte della filosofia alla base di P&G Prestige, la divisione beauty di Procter & Gamble.

Il Tour è il percorso formativo che il colosso della profumeria dedica alle commesse del punto vendita. Quest’anno, organizzato in più tappe, copre tutto il territorio nazionale attraverso le principali città: da Roma a Milano, da Torino a Bologna, da Genova a Catania, per citarne solo alcune. Gli appuntamenti, tenuti tutti in location esclusive, sono momento di ritrovo dove le trainer Roberta Pinto e Roberta Chiominto illustrano ai partecipanti le ultime novità sulle licenze dei marchi distribuiti da P&G Prestige.

Allure ha seguito la tappa di Bologna, in una sala molto suggestiva dell’Hotel I Portici.

P&G

Beauty beyond imagination
Il corso inizia con un veloce sguardo su ciò che P&G Prestige rappresenta. Un video emozionale ci apre le porte su un mondo dove passione e impegno affiancano immaginazione ed emozione. Sono i quattro principi fondamentali condivisi non solo dal team P&G ma anche dai partecipanti - vendeuse e consulenti sul punto vendita - veri ambasciatori dello spirito del brand. In questo senso vengono definiti come “coloro che costruiscono il sogno”, perché da loro, dalle loro parole, dalla passione che nutrono per le fragranze e la cosmesi dipende la trasmissione di quel concetto che P&G riassume in “noi siamo la bellezza oltre l’immaginazione e siamo solo all’inizio”.

Innovazione per distinguersi
L’immaginazione porta anche all’innovazione, un aspetto mai trascurato nelle scelte di P&G e che ricorre come caratteristica trasversale nelle sue novità, declinata nei profumi come nel make-up. Innovazione negli ingredienti: nella fragranza The One for Men di Dolce&Gabbana è presente il tabacco a dare una nota originale. Innovazione nel packaging: sul flacone di Hugo Red Hugo Boss è stata applicata una pellicola termosensibile che sorprende perché mantiene visibile l’impronta della mano per alcuni minuti.

Innovazione nella comunicazione: per The One Desire di Dolce&Gabbana è stata studiata un’immagine di Scarlett Johansson molto diversa rispetto ai lanci precedenti di The One, più aggressiva, che sente molto l’influenza del fotografo Terry Richardson. Innovazione nelle for- mulazioni: come ha spiegato Maurizio Calabrò, P&G Prestige national make up artist, per il make up Dolce&Gabbana l’ultima novità è il Mat Adapt Complex, un complesso in grado di sublimare la pelle assorbendo acqua e sebo in eccesso dove serve, integrato nella formulazione dei fondotinta Perfect Matte Foundation.

Vocazione comunicazione
L’aspetto legato alla comunicazione è molto importante per P&G Prestige. Per questo rivolge particolare attenzione alla scelta dei suoi testimonial e alla realizzazione delle campagne adv. Due esempi che ben rappresentano lo spirito del brand da questo punto di vista sono i marchi Dolce&Gabbana e Gucci. Nel primo caso, le testimonial scelte incarnano una sfumatura ben precisa della femminilità italiana secondo Domenico Dolce e Stefano Gabbana. Ma Scarlett Johansson, Monica Bellucci, Laetitia Casta, Bianca Balti non sono solo modelle, sono anche amiche con le quali i due stilisti condividono visioni e valori.

Nel caso di Gucci - direttore creativo è Frida Giannini - con le sue campagne adv riesce a comunicare perfettamente il mix di tradizione e avanguardia che lo contraddistingue. Basta citare il video di Flora, realizzato da Chris Cunningham, regista conosciuto per i suoi videoclip dal twist fuori dall’ordinario. Oppure lo spot per Gucci Guilty, dove è stata creata una storia a puntate che permette agli spettatori di seguire i due protagonisti nell’evoluzione dei loro incontri davvero inconsueti.

P&G

Conoscere per condividere
Al di là delle informazioni sulle novità, l’education P&G si basa molto sul coinvolgimento emozionale dei partecipanti. A partire dalla sala - piacevolmente elegante ed esclusiva - fino a una serie di dettagli che fanno la differenza: test di ogni fragranza dal vivo, con il flacone portato su un vassoio e mouillettes in tessuto; vasi contenenti le materie prime più particolari, per imparare a riconoscerle nella loro forma originaria; video emozionali che raccontano le singole fragranze, fornendo anche informazioni sulla storia delle maison di moda a cui sono legate. Per finire con un mini gioco a quiz con quattro partecipanti volontari ai quali è stato chiesto di mettersi alla prova e riconoscere delle materie prime alla cieca, basandosi solo sull’olfatto.

Una sfida divertente e un modo diverso per spiegare aromi e ingredienti. Advocacy Beauty Tour coniuga professionalità ai massimi livelli con la capacità di trasmettere contenuti in modo semplice ed efficace, pensando prima di tutto alle esigenze della vendeuse: come comunicare il profumo al meglio? Quali termini usare? Quali informazioni fornire? Una metodologia didattica che vuole soddisfare praticità ed efficienza, senza dimenticare di fornire gli strumenti che permetteranno alle commesse di “costruire il sogno”.