Premio L’Oréal-Unesco For Women In Science 2018

L'Oréal - Unesco

Annunciate le cinque vincitrici del premio L'Oréal-Unesco For Women in Science che hanno ricevuto a Parigi il riconoscimento per il loro lavoro di ricerca.


Da quasi 20 anni Fondazione L’Oréal, in collaborazione con Unesco, premia annualmente cinque ricercatrici d’eccellenza, con l’obiettivo di promuovere la diversità di genere in ambito scientifico. Il 22 marzo a Parigi - in occasione del ventesimo anniversario del programma L’Oréal-Unesco For Women in Science - ha avuto luogo la cerimonia di premiazione delle cinque scienziate che si sono aggiudicate il riconoscimento per il 2018. Ogni Laureata riceverà un premio di 100.000 euro per il contributo al progresso scientifico.

Le cinque vincitrici sono state selezionate da una giuria indipendente, composta da dieci membri d’alto profilo della comunità scientifica internazionale e presieduta quest'anno dalla Professoressa Elizabeth H. Blackburn, Laureata dell’edizione 2008 di L'Oréal-Unesco For Women in Science e premio Nobel per la Fisiologia o la Medicina nel 2009.

Con la sua attività, il premio intende mettere in risalto il fatto che le donne risultano ancora sottorappresentate in ambito scientifico, caratterizzato dal cosiddetto “soffitto di vetro”: ad oggi solamente il 28% dei ricercatori sono donne. Tutti i 9 premi Nobel per la Scienza assegnati lo scorso ottobre sono stati conferiti a uomini e in tutta la storia del premio i Nobel assegnati alle donne rappresentano meno del 3%.

Per questo, nel corso dei suoi 20 anni, il programma L'Oréal-Unesco For Women in Science ha sostenuto 102 scienziate di rilievo e più di 3.000 giovani ricercatrici, aiutandole a beneficiare di un maggiore riconoscimento all'interno della comunità scientifica. Tre tra le premiate hanno ricevuto il premio Nobel per la scienza.