Una mela per l’Orto della Bellezza

Orto della Bellezza

Dopo il ciclo di esperienze polisensoriali dello scorso anno a Pechino e a Milano, l'Orto della Bellezza Italiana offre, per la stagione del raccolto, una mela d'argento.


In un angolo garbato della città di Milano, il Vicolo dei Lavandai, c'è un lavatoio dove ancora oggi si trovano le pietre usate in passato dalle lavandaie della zona per la lavatura dei panni. In questa cornice, l'artista Ornella Piluso - in arte topylabrys - ha realizzato la sua performance d'arte che è simbolicamente il primo raccolto dell'Orto della Bellezza Italiana organizzato da Unipro, Associazione Italiana delle Imprese Cosmetiche, e Accademia del Profumo.

Dopo il ciclo di esperienze polisensoriali che hanno caratterizzato la semina - svoltasi lo scorso anno a Pechino e a Milano in occasione della Giornata Mondiale dell'Alimentazione - l'Orto della Bellezza Italiana offre, per la stagione del raccolto, un frutto simbolo: una mela d'argento. Tutti i sensi sono coinvolti in un'esperienza che, partendo dall'aroma della mela "seminato" lo scorso autunno, si coniuga attraverso i suoni di una jazz'n'roll session, le forme, il materiale e l'insolito gesto del "mangiare la mela" che rievoca il boccone d'arte che ispira tutto il progetto.

Fabio Franchina, presidente Unipro,
interviene all’evento organizzato per il
raccolto dell’Orto della Bellezza.

Orto della BellezzaIl rivestimento di MELA è basato sulla deposizione di un sottilissimo strato di argento puro 99,99% in vuoto su un frutto fresco e perfettamente sano. Un'ottima conservazione del prodotto e la mancata formazione di batteri sono alcuni degli effetti ottenuti dalla deposizione dell'argento puro che permette un perfetto mantenimento delle qualità organolettiche del frutto, mantenendolo sano a lungo e non alterandone il sapore e l'aroma naturali.

"L'evento che proponiamo - commenta Luciano Bertinelli, presidente Accademia del Profumo - rappresenta un ulteriore passo nel progetto che Accademia del Profumo e Unipro svilupperanno fino a Expo Milano 2015 con eventi-laboratori di idee ed esperienze estetiche: una presenza fondamentale per il mondo della bellezza e dell'industria che in esso si riconosce".

Un momento dell’evento organizzato da Unipro
e Accademia del Profumo presso il Vicolo dei Lavandai di Milano.